Persuasione

28 Mag

persuasione
“Non posso ascoltare più a lungo in silenzio. Devo parlarvi con i mezzi che sono a mia disposizione. Mi penetrate l’anima a fondo. Sono diviso tra l’angoscia più cupa e la speranza. Non ditemi che è troppo tardi, che quei preziosi sentimenti sono svaniti per sempre. Mi offro nuovamente a voi con un cuore che vi appartiene ancora più pienamente, di quando voi quasi lo spezzaste otto anni e mezzo addietro. Non osate dire che l’uomo dimentica prima della donna, che il suo amore muore prima. Non ho amato altri che voi. Posso essere stato ingiusto, sono stato debole e vendicativo, mai incostante. Soltanto a causa vostra sono venuto a Bath. Soltanto per voi penso e faccio progetti. – Non lo avete veduto? Davvero non avete compreso che cosa desideravo? – Non avrei atteso neppure questi dieci giorni, se avessi potuto leggere nei vostri sentimenti, come credo voi abbiate penetrato i miei. Quasi non riesco a scrivere. Ogni istante sento qualcosa che mi sopraffà. Voi abbassate la voce, ma io distinguo i toni di quella voce, anche quando altri non potrebbero udirli. – Creatura troppo buona, troppo eccellente! In verità ci rendete giustizia. Credete dunque che il vero affetto e la costanza esistano tra gli uomini. Sappiate che essi vivono con il maggior fervore, con la più grande costanza in F.W.
Devo andarmene incerto del mio destino: ma tornerò qui o mi unirò alla vostra compagnia, appena possibile. Una parola, uno sguardo basteranno per decidere se io debba entrare nella casa di vostro padre questa sera, o mai”.
E’ di certo questa una delle dichiarazioni d’amore più belle e sentite della storia della letteratura di tutti i tempi.
La struggente storia d’amore tra Anne Elliot ed il capitano Frederick Wentworth resta nel cuore di chiunque si avvicini a quello che è certamente uno dei capolavori di Jane Austen.
Anne ha 27 anni, è nubile, malinconica, mite e giudiziosa, non viene presa in considerazione dal padre e dalla sorella maggiore perché ritenuta inutile e insignificante, ma è l’unica ad essere dotata di grande sensibilità e intelligenza. Circa otto anni prima, all’età di diciannove anni, lasciandosi convincere dall’opposizione del padre e dalla “persuasione” di Lady Russel, Anne ha rinunciato a sposare l’uomo che amava, perché ritenuto socialmente inferiore, causando così la sua infelicità. Sir Walter, spendaccione e incapace di amministrare il suo patrimonio, si trova sul lastrico e per ridurre le spese, dietro consiglio del suo agente è costretto ad affittare la tenuta di Kellynch Hall. La casa viene affittata dall’ammiraglio Croft ed a sua moglie. Anne viene messa in agitazione dalla scoperta che Mrs.Croft è la sorella del capitano Frederick Wentworth, il suo grande e mai dimenticato amore. All’arrivo dei nuovi affittuari sir Elliot ed Elisabeth partono per Bath, mentre Anne si reca, per un certo periodo, a casa di Charles e Mary Musgrove (sempre in preda alle sue crisi di autocommiserazione) per aiutarla con i bambini, e qui conosce le sorelle del cognato, Louisa e Henrietta. Quando Frederick si reca in visita dalla sorella si unisce alla compagnia. Con il suo atteggiamento gentile e simpatico conquista subito le due sorelle Musgrove.
Il tempo sembra non aver cancellato in alcun modo i sentimenti di Anne ma solo il tempo potrà dire quali siano quelli del capitano Wentworth.
Lo stile della Austen è sempre impregnato del profumo dei sogni, eppure riesce a trasmetterci con estrema chiarezza e non rari sprazzi di ironia, i (tanti) vizi e le (poche virtù) di una classe sociale. Una borghesia senza scrupoli legata alla forma più che alla sostanza, che passa sui sentimenti e sulle vite pur di affermare l’esistenza di valori per fortuna inesistenti.
Leggere questo libro è abbandonarsi al sogno e, perché, anche all’ironia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Unstoppablewanderlust

Recensioni, viaggi e paturnie di un'aspirante giornalista.

Plutonia Publications

Un blog quantico

La Shoah

La distruzione degli Ebrei in Europa

biancabianco

Nulla dies sine linea

Bookaniere

LIBERI DI PENSARE! da un'idea di Enza D'Alonzo & A. Tiberio Dobrynia

Via del Campo

il giornale di Campo dei Fiori

ECCESUD | incucina

Eccellenze in tavola!

scuolabarnabooth.wordpress.com/

Il blog della Barnabooth a cura di Giorgio Giusfredi

L'esame di Lauro

"La notizia è intorno a noi"

Città Viva

Storie, fatti, idee da Nola e dintorni. Voce ai cittadini.

InstabilMente-contaminazioni d'Arte

Associazione Culturale del Lago di Garda

Dott. Ing. Crick

Chi si ferma è perduto

Desperate Readers

Il gruppo di lettura della Biblioteca di Cavenago di Brianza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: